Giovenco Teatro Festival – IX edizione

9 – 29 agosto 2021

Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise

 

Il GiovencoTeatroFestival si snoda seguendo le sponde dell’omonimo fiume, si inerpica tra i sentieri nelle faggete e giunge fra vicoli e piazze dei paesi che ne condividono lo scorrere delle acque, del tempo e della Storia. Un incontro fra Arte e Natura, fra comunità locale e artisti provenienti da varie parti del mondo; un incrocio di vite, di maestranze, un fluire di saperi da condividere e soprattutto da donare. Compagnie o singoli artisti, attori, danzatori, musicisti, sono scelti per la qualità del proprio lavoro e per la sintonia con lo spirito che anima il festival; uno spirito che parla di Arte come scoperta e trasmissione profonda, di ricerca, crescita e condivisione, di dono e scambio intesi come ricchezza nella quale riconoscersi. Un festival itinerante che unisce la mobilità dolce alla narrazione teatrale e altre forme di Arte e di spettacolo dal vivo, come strumento per raccontare il territorio ai visitatori, per promuovere uno stile di vita sano, il rispetto per la natura e come mezzo di raccordo fra le comunità che lo vivono quotidianamente. Si svolge in piccoli paesi e su percorsi di montagna, con tanti eventi fruibili a piedi, con escursioni e passeggiate, per attraversare dolcemente i territori e viverli intimamente, immersi nella bellezza del paesaggio e nel calore delle comunità. Il festival è un’occasione per cambiare marcia, cambiare ritmo, scoprire e godere l’immersione nella natura e nella vita dei piccoli centri montani, l’incontro con le comunità locali e con i “custodi” di questi territori.

Mascaró

Tutti gli eventi del Giovenco Teatro Festival sono riservati ai soci dell’ass. culturale Mascaró. Il Tesseramento è gratuito, basterà riempire il modulo (prima della partenza) oppure pretesserarsi riempiendo questo form

 

Lun 9 Agosto
h 19:30 Partenza da San Sebastiano dei Marsi

L’universo delle erbe
Passeggiata notturna di osservazione di piante e stelle

a cura di Annalisa Cantelmi [Erborista]

Una passeggiata che parte poco prima del tramonto per scoprire come cambiano le piante fra il giorno e la notte. Il visibile e l’invisibile, il manifesto e l’occulto. Saranno le stelle a guidarci o le piante a illunarci? Sotto il cielo di San Lorenzo, scopriamo quali sono le vere stelle cadenti

 

Mer 11 Agosto
h 16:00 Partenza da Bisegna

Per fare un melo
Passeggiata poetica nei meleti

a cura di Alberto Santucci [Attore]
con la partecipazione di Ass. Montagna Grande

Incontrando l’albero più coltivato al mondo, i cui frutti sono apprezzati e conosciuti fin dall’antichità, si potrebbe cadere in tentazione, come Adamo ed Eva; cercare l’immortalità, come quella conquistata da Ercole; trovare il pomo della discordia che scatenò la guerra di Troia, oppure, sdraiandoci sotto un melo per riposare, potremmo rivivere l’esperienza di Isaac Newton, quando intuì la legge di gravità. Ci accompagneranno le storie delle nostre amiche Cerina, Limoncella, Renetta e Rosa, provando a cercare anche le tracce della cugina Pera Spina.

 

Gio 12 Agosto
h 9:00 Partenza da San Sebastiano dei Marsi

Lu MazzaMarcelle
Contastorie e musico vagante
[Escursione Narrata]

a cura di Marcello Sacerdote [Attore e musicista, Cuntaterra]
con la partecipazione di Anatole Tah Touzahuin [Coreografo, danzatore e percussionista]

Ispirato alla leggendaria figura del folletto dei racconti magici e presente nelle superstizioni della cultura popolare italiana, lu MazzaMarcelle, è un contastorie e musico che gioca ad allietare il cuore e la mente di chi lo ascolta, con racconti, indovinelli, musiche e canti accompagnati da zampogna, organetto, flauti e percussioni. In questa occasione il contatore e musico sarà affiancato dai ritmi del percussionista ivoriano Anatole Tah Touzahuin.

 

Gio 12 Agosto
h 15:30 – 17:00 San Sebastiano dei Marsi

Lupi d’acqua. Atelier di disegno ad acquerello
[per bambini e ragazzi]

a cura di Angela Maggi

Conoscere i colori, la luce che li anima. Un laboratorio di espressione creativa rivolto soprattutto a bambini e ragazzi, ma non solo, dove i cinque sensi cercheranno una via per raccontare il mondo. La forza e l’energia del lupo, stemperate nella creazione, con un medium tra i più delicati: l’acquerello.

 

Gio 12 Agosto
h 16:00 – 17:30 Bisegna

Danza e ritmi africani
[Atelier per bambini e ragazzi]

a cura di Anatole Tah Touzahuin [Coreografo, ballerino e percussionista]

Attraverso il ritmo e il movimento, entrare in relazione con gli “altri” attraverso modalità comunicative non verbali: il suono, il ritmo, il gesto, il movimento nello spazio. Interagire in forma ludica attraverso il corpo, la voce, gli strumenti musicali e l’improvvisazione. Scoprire nuove possibilità per esprimersi e comunicare, attraverso l’arte della gentilezza, per imparare a sentire col cuore ciò che resta invisibile agli occhi.

 

Ven 13 Agosto
h 15:30 – 17:00 San Sebastiano dei Marsi

Lupi d’acqua. Atelier di disegno ad acquerello
[per bambini e ragazzi]

a cura di Angela Maggi

Conoscere i colori, la luce che li anima. Un laboratorio di espressione creativa rivolto soprattutto a bambini e ragazzi, ma non solo, dove i cinque sensi cercheranno una via per raccontare il mondo. La forza e l’energia del lupo, stemperate nella creazione, con un medium tra i più delicati: l’acquerello.

 

Ven 13 Agosto
h 16:00 – 17:30 Bisegna

Danza e ritmi africani
[Atelier per bambini e ragazzi]

a cura di Anatole Tah Touzahuin [Coreografo, ballerino e percussionista]

Attraverso il ritmo e il movimento, entrare in relazione con gli “altri” attraverso modalità comunicative non verbali: il suono, il ritmo, il gesto, il movimento nello spazio. Interagire in forma ludica attraverso il corpo, la voce, gli strumenti musicali e l’improvvisazione. Scoprire nuove possibilità per esprimersi e comunicare, attraverso l’arte della gentilezza, per imparare a sentire col cuore ciò che resta invisibile agli occhi.

 

Ven 13 Agosto
h 21:00 Partenza da Bisegna

Storie di uomini e di lupi
[Escursione narrata notturna]

a cura di Marcello Sacerdote [Attore e musicista, Cuntaterra]

Il lupo e le sue leggende vibrano ad ogni parola: così un cantastorie si addentra in questa atmosfera magica di racconti della natura, delineando il rapporto ancestrale tra uomo e lupo.

 

Sab 14 Agosto
h 10:00 – 12:00 Bisegna
h 16:00 – 18:00 San Sebastiano dei Marsi

Foglie D’Arte. Atelier di pittura creativa per bambini

a cura di Valeria Izzo [Attrice e insegnante specializzata in didattica del Teatro]

Come esploratori naturali, andremo alla ricerca dei tesori del bosco; osserveremo foglie, sassi e rami, con lo sguardo e la sensibilità degli artisti, utilizzando tutti i nostri sensi, per poi immergerci nell’arte del colore e dell’immaginazione.

 

Sab 14 Agosto
h 18:00 – 19:00 Bisegna

Danza e ritmi africani
[Atelier per bambini e ragazzi]

a cura di Anatole Tah Touzahuin [Coreografo, ballerino e percussionista]

Attraverso il ritmo e il movimento, entrare in relazione con gli “altri” attraverso modalità comunicative non verbali: il suono, il ritmo, il gesto, il movimento nello spazio. Interagire in forma ludica attraverso il corpo, la voce, gli strumenti musicali e l’improvvisazione. Scoprire nuove possibilità per esprimersi e comunicare, attraverso l’arte della gentilezza, per imparare a sentire col cuore ciò che resta invisibile agli occhi.

 

Sab 14 Agosto
h 18:00 Bisegna
h 21:00 San Sebastiano dei Marsi

Lupi della Majella
[Concerto acustico]

Un viaggio musicale nel cuore della tradizione popolare: canti di lavoro, devozionali, serenate, ballate, quadriglie, sino ad arrivare al ballo abruzzese più celebre: la saltarella.

 

Lun 16 Agosto
h 9:00 Partenza San Sebastiano dei Marsi

Lupo, lupino, lupetto, lupone
[Escursione narrata]

a cura di Francesca Camilla D’amico [Attrice, Bradamante Teatro]

Ti sei mai chiesto come vivono i lupi? Camminando nel bosco e ascoltando le loro storie, proveremo ad imparare qualcosa sulla loro vita nella natura selvaggia. Protagonista di questa escursione narrata sarà una famiglia di lupi. Attraverso le loro avventure quotidiane impareremo, forse, anche qualcosa di noi.

 

16 Agosto
h 19:00 Bisegna

Camminando con Paolo dei Lupi
[Escursione narrata]

di e con Francesca Camilla D’amico [Attrice, Bradamante Teatro]
con la partecipazione dell’Ass. Montagna Grande

In un tempo non molto lontano, nella natura selvaggia degli Appennini, di lupi ce n’erano rimasti pochi ed erano tanto affamati. Paolo, un giovane biologo, insieme al suo fedele cane Orso, viene mandato tra quelle montagne per studiarli. Lo attendono notti all’addiaccio, sveglie all’ora dei gufi, attese e batticuori, ululati e sguardi selvatici

 

Mar 17 Agosto
h 9:00 Partenza da San Sebastiano dei Marsi

Erbe di Santi, Eremiti e Pastori
[Passeggiata erboristica]

a cura di Annalisa Cantelmi [Erborista]

Piante come medicina, come cibo, ma anche bastoni per i lunghi percorsi della transumanza. Santi, eremiti e pastori, da sempre hanno abitato questi luoghi e queste montagne; scopriamone la storia attraverso le piante da loro usate.

 

Mer 18 Agosto
h 10:00 Casali D’Aschi

Lupi della Majella
[Concerto acustico]

Un viaggio musicale nel cuore della tradizione popolare: canti di lavoro, devozionali, serenate, ballate, quadriglie, sino ad arrivare al ballo abruzzese più celebre: la saltarella.

 

Mer 18 Agosto
h 15:30 Partenza da Bisegna

Il Sentiero del Tempo Ritrovato
Immersioni, simulazioni, e sperimentazioni in natura

a cura di Silvia De Vincentiis [Guida Rewilding AntropoEcologia e Terapie Forestali]

In un’ottica di educazione ambientale, ecologica e antropologica, il percorso propone un laboratorio di immersione, simulazione, sperimentazione in ambienti naturali adatto a famiglie e bambini a partire dai 6 anni. Il cammino lento in ambiente boschivo è un invito all’ascolto profondo; diviene riscoperta sensoriale e istintiva dello spazio che ci circonda e, il sentiero, la culla che accoglie i nostri primi passi verso un Tempo Ritrovato!

 

Gio 19 Agosto
h 8:30 Partenza da Pescina

Sulle Tracce della Memoria
[Escursione narrata]
Organizzata dalla sottosezione CAI Valle del Giovenco di Pescina XXIV Edizione Premio Internazionale Ignazio Silone

a cura di Silvia De Vincentiis [Guida Rewilding AntropoEcologia e Terapie Forestali] e Alberto Santucci [Attore]

Attraverseremo il sentiero Silone ripercorrendo le orme dei popoli e dei protagonisti della storia del nostro territorio; un viaggio alle radici della nostra cultura, un’immersione nella Natura e nella Memoria. Uscire dallo spazio urbano e immergersi in Natura, risveglia l’istinto e la percezione sensoriale a volte sopiti. La Memoria dei figli di questa terra, in una terra che era acqua, dove i pescatori divennero contadini. Seguiremo i loro passi su questo sentiero, guidati dalle parole di chi, i figli di questa terra, ha elevato a poesia: Ignazio Silone.

 

Mar 24 Agosto
h 9:00 Partenza da San Sebastiano dei Marsi

Erbe. miti, leggende, superstizioni e tradizioni locali
[Passeggiata erboristica]

a cura di Annalisa Cantelmi [Erborista]

Una passeggiata con uno sguardo traversale e non botanico, nel mondo delle erbe: miti, leggende, superstizioni e usi tradizionali. Ci stupiremo dei loro utilizzi medicinali, alimentari e cosmetici.

 

da Mar 24 a Dom 29 Agosto
Bisegna e San Sebastiano dei Marsi

Ritiro Yoga “Ri-Scopriamo il Sole”

a cura di Angelica Portioli [Insegnante Ashtanga Yoga e Yoga Ayurvedico] e Eva Babbini [Insegnante Hatha Yoga e operatore cristallino]


L’incontro con la natura ci permette di nutrire e rinvigorire la nostra essenza, ricordandoci l’importanza della nostra unione con il tutto per ritrovare le nostre radici e la nostra stabilità. Uno spazio sacro, luogo protetto dove esplorare le nostre potenzialità. Come la Terra nella sua orbita, attraverso la pratica dei diversi Surya Namaskar, ci connetteremo al nostro centro e daremo la possibilità al nostro sole interiore di nascere, ri-nascere, sorgere.

 

Dom 29 Agosto
h 17:00 Opi

Erbe et Urbe
[Passeggiata erboristica e poetica nel paese]

a cura di Annalisa Cantelmi [Erborista] e Alberto Santucci [Attore]

La passeggiata è dedicata al centro storico di Opi, dove osserveremo quali e quanti tralci vegetali, simboli di fiori e piante costellano i nostri monumenti, e quanta connessione con la nostra tradizione essi celano dietro la decorazione scultorea. La trattazione dei fregi vegetali mette in evidenza il legame con la nostra cultura rurale, spirituale e folklorica; scopriremo così, non solo il loro valore, ma anche le loro proprietà, utilizzi e virtù. Uno sguardo diverso con cui approcciarsi al nostro patrimonio artistico.

“Un paese ci vuole, non fosse che per il gusto di andarsene via”, ma anche per avere un posto dove tornare, sapendo che sta lì ad aspettarti anche quando non ci sei. Una passeggiata tra i vicoli e le case di un paese alla ricerca di ricordi del passato. Scorci nascosti, e forse sconosciuti, dove riecheggiano le voci e i passi delle donne e degli uomini che lì hanno chiacchierato, gridato, cantato, camminato, amato.